giovedì 5 dicembre 2013

E adesso... Prof!!!!

sabato 29 gennaio 2011

Aprire gli occhi

Che fatica ragazzi....

martedì 4 gennaio 2011

eclissi e marea

''(...) usavo il rapporto con gli altri per realizzare quell'identità che mi avrebbe reso libero.(...) cercavo la verità dell'essere umano, oltre le menzogne che stavano nelle donne salmodianti dietro al prete che portava il crocifisso''(1)
''(...)stavo per andar via, lontano, non avevo piu' nulla. L'andarmene non mi faceva stare male. Non più. Triste dirlo ma ciò che mi aveva salvata, i mattoni che costruivano la mia identità, si rivelavano essere le separazioni. Certezza talvolta dolorosa di dire no, per proteggere quella cosa che non ha nome, che ti obbliga ancora, per l'ennesima volta, alla solitudine, contro complicità che rischierebbero di costarti care. Fuga incompresa. Difficile da spiegare.(...)''(2)
Ma eri tu stesso a richiedermela, era la tua sfida a tenere, a essere fino in fondo. Era la battaglia ingaggiata fin dal nostro primo incontro per fidarti, per vincere contro le menzogne.
E fu' così che fu' nella calma e nel il silenzio di un giorno al contrario dove erano le strade della città a invitare a dormire fino all'ora della prima sera. Tra il sopire abbracciati del resto dell'umanità noi non ritrovammo l'abbraccio ma la libertà. Ed era giusto cosi', lo sapevamo entrambi. E andammo di nuovo, senza sapere altro.

Quale senso per la vita se non il ritmo costante dell'onda del mare. Quel mare che, attratto dalla bellezza della luna e tenuto in vita dalla forza del sole, si muove instancabile stendendo le braccia a sconquassare le barriere della riva, a scambiarsi vita con la terra sconosciuta e poi, con la stessa convinzione, torna a se' in fretta, quasi a riporre nel profondo, furtivo, il segreto colto in quel nuovo sconosciuto incontro. Il tempo di un fiato, la corsa di un pensiero veloce e presto, molto presto nuovo sale ci sarà!



(1) M.Fagioli Left, 24.12.2010
(2) donpasta Left, 24.12.2010

domenica 2 gennaio 2011

BUON ANNO NUOVO mi hanno scritto a lettere grandi come solo le anime pure sanno ancora fare. E NUOVO mi è rimasto dentro. Si' anno NUOVO e NUOVO inizio...

abbattere i muri delle paure
sorridere all'ignoto con audacia
scoprire il sole alto sugli iceberg scalati e dominati,
aprire gli occhi di sale
dischiusi per la prima volta
al sole che ci ha violentati con la sua forza
e ci ha costretti a nascere.

BUON 2011 NUOVO a tutti voi!

mercoledì 15 dicembre 2010

Non dite che non ve lo avevo proposto almeno 5 anni fa'...

Da http://www.cohousing.it, "un nuovo modo di abitare con spazi e servizi condivisi tra persone amiche che avete scelto e con cui avete progettato la vostra comunità residenziale. Chi vive in cohousing - sono più di mille gli insediamenti di questo tipo nel mondo - vive una vita più semplice. meno costosa e meno faticosa decidendo innanzitutto cosa condividere: un micronido per i bambini, un orto o una serra, un living condominiale, un servizio di car sharing o una portineria intelligente che paga le bollette e ritira la spesa. Solo per fare qualche esempio"... e io aggiungo: un forno a legna, il pane fatto con il lievito madre, l'olio, il vino e chi piu' ne ha piu' ne metta.

E se ancora non siete convinti, amici miei bellissimi, vi dico che si risparmia anche e si fa' vero downshifting. Vedete il servizio di Report del 12 dicembre, interi paesi l'hanno fatto. Pensate a impianti di pannelli solari, compostaggi casalinghi baratto e quanto altro ancora.

Il mio futuro è li'.... insieme ai miei amici!!!!

lunedì 13 settembre 2010

venerdì 3 settembre 2010

amico mio, bellissima roccia ... di puro diamante

sono qui, appena arrivata in cima,
ancora affaticata e incerta,
sulla cima del mio non cosi' alto grattacielo.
Seduta per terra senza ancora sapere ora cosa fare.
intanto ho acceso la radiolina del mio cuore
per sentire notizie dei miei amici.

E come i migliori regali inaspettati arrivi
tu ad ammaliarmi con la voce, le immagini, le parole, il calore, la dolcezza.

Arrivi tu a dare la risposta che non avevo ancora cercato.
'aprite gli occhi!' dici.

Il misterioso diario del giovane Piotr from Francesco Troccoli on Vimeo.



Grazie Francesco, adesso so qual è il prossimo passo.